↑ Torna a tematiche

Piano Energetico Provinciale

Il PEP (Piano Energetico Provinciale) dovrebbe costituire un allegato al PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale) e, successivamente dovrebbe originare il PAE (Piano d’Azione per l’Energia e lo sviluppo sostenibile) che, nel rispetto delle normative europee, dovrebbe promuovere  azioni finalizzate sia al risparmio energetico che  allo sviluppo di fonti rinnovabili (+20% di produzione di energia da fonti rinnovabili entro il 2020).

La Provincia di Sondrio non dispone però di un PEP. In una provincia come la nostra il PEP non dovrebbe mancare,  trattandosi del documento principale per la promozione dell’uso delle fonti rinnovabili.

Il PEP parte normalmente da un dettagliato inquadramento dello stato di fatto: la provincia di Sondrio dispone solo di  una ricognizione di massima, che potete trovare sul sito istituzionale

Anche da noi  però alcuni comuni virtuosi, all’interno di quello che è stato definito a livello europeo come “il patto dei sindaci”, stanno definendo per  conto loro delle  azioni locali,  non potendosi riferire ad un quadro d’insieme provinciale.

Vedere anche:

  bozza Piano Energetico Provinciale (109,3 KiB, 337 hits)