la mailbombing ha sbagliato obiettivo?

Pubblichiamo qui sotto la risposta di S.EC.AM. alla “mailbombing” in atto ( che Vi invitiamo a mettere in atto qualora non l’aveste ancora fatto) e di seguito uno schema di risposta che ciascuno può utilizzare per replicare ulteriormente a S.EC.AM.

“Premesso che la mail da Voi inviata non riferisce ad alcun obbligo di risposta da parte della scrivente, mi permetto di segnalare a Voi ed alla Confconsumatori, che quanto richiesto è regolamentato dalla Delibera n. 39 del 07/11/2018 dell’Ufficio d’Ambito della Provincia di Sondrio.

Per quanto sopra, nel confermare che la scrivente ha applicato e applica pedissequamente tutte le norme vigenti e le disposizioni delle Autorità competenti, Vi invito a voler porre le Vostre rimostranze alle stesse Autorità evitando di aggravare inutilmente i nostri uffici su materie non di nostra competenza.

Quanto sopra è certamente necessario al fine della garanzia dei corretti rapporti tra utente e gestore evitando distorsioni di ruoli tra Gestore e Autorità garante.

Distinti saluti.

SEcAm SPA

All.: copia delibera n. 39 del 7 novembre 2018 del Consiglio di Amministrazione dell’ Uffìcio d’Ambito della Provincia di Sondrio”  

  delibera 39/2018 UA (177,9 KiB, 192 hits)

———————————————————————————-

Ecco lo schema di risposta da utilizzare

Spett. S.EC.AM.,
l’utente non è tenuto ad avere rapporti con l’Ufficio d’Ambito e/o con l’ARERA: l’utente ha come primo interlocutore il Gestore del servizio.
Fatta questa utile premessa, avuta lettura della deliberazione dell’Ufficio d’ambito n. 39/2018, occorre evidenziare che il dispositivo della deliberazione non Vi dispensa affatto dal riconoscere gli indennizzi automatici limitandosi ad affermare che i ritardi ed i disservizi non sono imputabili a S.EC.AM.. Ciò detto, Vi invitiamo ulteriormente a dare corso alla liquidazione e pagamento degli indennizzi tenuto anche conto che ogni eventuale deroga al rispetto degli standard di qualità dei servizi spetta all’ARERA e non all’Ufficio d’ambito come peraltro avvenuto sino al 30.06.2017.
Distinti saluti.
data e firma
——————————————————————————–
Per una migliore comprensione della questione leggere anche l’articolo “Indennizzi automatici ma non troppo” presente sul sito
——————————————————————————–
20 dicembre 2018
Ecco anche la risposta di Secam agli utenti che hanno inviato la seconda lettera

 

Egr. Sig. ………………………….

con la presente siamo a confermare integralmente i contenuti della Ns nota trasmessa in data 18/12/2018 specificando che quanto da Lei asserito non coincide con quanto comunicato.

Nel merito ribadiamo che la scrivente si attiene esclusivamente al deliberato degli Enti competenti, nello specifico Ufficio d’Ambito della Provincia di Sondrio, pertanto, qualora volesse reclamare in tal senso la invitiamo a rivolgersi direttamente allo stesso in qualità di Ente regolatore e controllore sovraordinato che legge in conoscenza.

Distinti Saluti

S.Ec.Am. S.p.A.

Print Friendly, PDF & Email