il DMV in Valchiavenna

Pubblico  la lettera inviata da Legambiente alla Comunità Montana Valchiavenna  per chiedere un parere rispetto alla questione del Deflusso Minimo Vitale.  Ricordo che la sperimentazione al ribasso sul DMV è consentita da una legge della regione Lombardia

Edipower S.p.A sta attuando il secondo triennio di sperimentazione del DMV in Valchiavenna.

Tale sperimentazione prevede di rilasciare meno del 10% e meno anche del 8% in alcune captazione dell’Edipower in Valchiavenna, come riportato di seguito nella tabella allegata.

Data questa sperimentazione si sta rilasciando percentuali inferiori non al 10% ma bensì all’8% (con una media circa del 5,5% del DMV) su alcuni affluenti del Liro e in alcuni tratti del Liro stesso.

E’ risaputo che lo stato di eutrofizzazione del Pozzo di Riva è causato anche dal minor apporto di acqua dalla Meretta, (dal quale ne consegue una minor diluizione dei carichi organici) che a sua volta è alimentata dalle infiltrazioni di acqua del Mera.

Da quanto esposto ne consegue che minor portate dei torrenti e di conseguenza del Liro e del Mera, ha ricadute sul bilancio idrico valchiavennasco e perciò anche sul Pozzo di Riva, nel quale persiste appunto una situazione di eutrofizzazione.

Leggere tutto il documento:

  lettera C.M Valchiavenna per DMV (36,4 KiB, 579 hits)

Per correttezza di informazione, anche su richiesta di Legambiente, riporto questa correzione:  durante la serata pubblica dell’ 11 febbraio 2015 a Chiavenna un dipendente Edipower presente in sala ha pregato di specificare che la maggior parte delle richieste di abbassamento del DMV previsti per la sperimentazione del secondo triennio non sono state accolte e quindi non sono state attuate.

Print Friendly, PDF & Email