comunico di comunicare

Pubblico la comunicazione inviata dal Direttore dell’Ufficio d’Ambito anche a tutti i Sindaci appartenenti all’ ATO riguardante “l’avvio del procedimento di ….”, datata 24 marzo 2016:

  avvio procedimento SII (775,1 KiB, 209 hits)

Non è stata sinora pubblicata sul sito dell’Ufficio d’Ambito anche se viene richiesta la “collaborazione dei Comuni”. Sarà anche materia per  “addetti ai lavori” ma penso che anche un Sindaco possa fare fatica a spiegare ai propri cittadini il contenuto del documento solamente appendendolo all’Albo Pretorio o sul sito istituzionale.

Penso anche che un Sindaco non possa esimersi dal considerare  l’aspetto informativo nei confronti dei propri cittadini. Ma, dopo lo scaricabarile passato tra Comuni, Ufficio d’Ambito e SECAM  su chi avesse dovuto informare i cittadini-utenti , a chi compete ora la informazione  agli utenti rispetto al nuovo sistema tariffario che si andrà ad approvare a breve? Penso che l’onere dell’informazione sia dell’Ufficio d’Ambito edi  Secam e non dei Comuni.

Credo che i Sindaci questa volta dovrebbero  seguire il procedimento passo per passo, ma senza farsi delegare l’onere e la responsabilità   dell’informazione ai cittadini – utenti del Servizio Idrico.

revisione sii

 In attesa di vedere la comunicazione anche sugli Albi Pretorii invito i cittadini – utenti a chiedersi se non possa esistere  una maniera più diretta, trasparente e comprensibile per  venire informati. Cittadini che tra l’altro non hanno mai firmato alcun contratto di fornitura per il Servizio Idrico, a meno che la sola richiesta di posa del contatore (di competenza dell’Ente Gestore), venga fatta passare come una formale richiesta di un servizio.

A proposito di  responsabilità informative: con Delibera n. 15 del 29/02/2016 il CdA dell’Ufficio d’Ambito ha prorogato al 30 aprile 2016 il termine entro il quale richiedere l’installazione del contatore per l’acqua per usufruire della tariffa pro-die per i consumi del secondo semestre 2015. La delibera è però stata pubblicata sul sito dell’Ufficio d’Ambito il 24 marzo 2016, mentre Secam lo annunciava già il 29 febbraio con un “tweet”.

Per concludere il discorso comunicazione segnalo qui questa comunicazione di SECAM dove si parla di possibile  azione legale contro future “azioni diffamatorie” contro l’ “onorabilità” di SECAM e dei propri soci: www.blog.valdidentro.eu

 

Print Friendly, PDF & Email